Nato a Roma nel 1956, Massimo Cristaldi ha iniziato a lavorare nell’industria cinematografica nel 1976 con la società di suo padre, Franco Cristaldi, come segretario e ispettore di produzione e successivamente come direttore di produzione in oltre venti film.

Dal 1983 ha continuato come organizzatore generale e produttore esecutivo in molte produzioni della Vides e della Cristaldi Film con alcuni dei più importanti registi italiani e stranieri (F. Fellini, G.Tornatore, F. Rosi, G. Pontecorvo, S. Corbucci, N. Loy, L. Magni, G. Montaldo, D. Tessari, M.Vicario, C. Carlei, S. Bondarchuk, A. Arcady, M. Anderson).

Nel 1992, a seguito della morte del padre, è subentrato nella proprietà e nella gestione della Cristaldi Film e della sua importante library di classici che con l’acquisizione della Lux Film nel 1996 e l’annessione del suo catalogo comprende ora circa 250 titoli.

Oltre a numerosi premi italiani ed europei, la Cristaldi Film ha vinto due Oscar per il miglior film straniero con “Amarcord” di Federico Fellini e “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore ed un Oscar per la migliore sceneggiatura originale con “Divorzio all’italiana” di Pietro Germi.

Dal 1997 al 2002 Massimo Cristaldi è stato Presidente dall’APC (Associazione Produttori Cinematografici), in seguito confluita nell’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche).

La Cristaldi Pictures è stata fondata da Massimo Cristaldi nel 1993, con lo scopo di proseguire la filosofia imprenditoriale di Franco Cristaldi: produrre film che sappiano unire l’aspetto artistico con quello industriale combinando criteri di qualità e commerciabilità.

Nel 2012 Massimo Cristaldi ha fondato anche la CRISTALDI PICS con la quale produrrà i suoi prossimi progetti.